Palio

Il Palio è una secolare celebrazione alla quale partecipa spontaneamente tutto il popolo senese, nei diversi suoi aspetti e sentimenti. Esso risale al 1644, anno in cui venne corso il primo palio con i cavalli. Il Palio si corre due volte l’anno, 2 luglio e 16 agosto, intorno a Piazza del Campo. Il territorio della Città è diviso in diciassette Contrade, ognuna delle quali possiede, entro il suo territorio, una Chiesa con annessa la sede ove viene custodito tutto il suo patrimonio: cimeli, drappelloni delle vittorie, costumi della Comparsa – quelli in uso e molti di antica data – bandiere, archivio e tutto quanto altro concerne la vita della Contrada stessa. Delle 17 contrade solamente 10 ne corrono, ed i festeggiamenti iniziano subito dopo la vittoria: i contradaioli ricevono il Palio e con quello si recano in Provenzano (per il Palio di luglio) o al Duomo (ad agosto) per cantare il Te Deum di ringraziamento. Da questo momento in poi ogni occasione sarà buona per ricordare alla città la vittoria conquistata sul Campo, fino all’autunno, quando, tra il mese di settembre e i primi giorni di ottobre, nel rione vittorioso addobbato a festa, si svolgerà la “cena della vittoria” a cui parteciperanno migliaia di contradaioli e, al posto d’onore, il cavallo vittorioso, vero e proprio ammirato eroe.

PROGRAMMA

ore 7.45 – Nella Cappella adiacente al Palazzo Comunale, viene celebrata dall’Arcivescovo la “messa del Fantino”.

ore 9.00 – Provaccia. Così chiamata per il generale disinteresse delle Contrade.

ore 15.00 – Benedizione del cavallo e del fantino. Dopo la vestizione della comparsa, nelle Contrade partecipanti alla corsa, ha luogo il rito della benedizione del cavallo e del fantino nel rispettivo oratorio. Il sacerdote, conclude il mistico rito, con l’augurio che è quasi un ordine: Vai e torna vincitore!
Dopo di che le comparse delle Contrade e i figuranti del Comune attraversano il centro storico.
ore 15.50 – Partenza del corteo dal cortile del Palazzo del Governo in Piazza del Duomo, per raggiungere Piazza del Campo.

ore 16.50 – Il Corteo Storico entra nella Piazza. Si tratta di una sfilata di tutti i figuranti rappresentativi dell’antica Repubblica di Siena e delle Contrade, oltre che del Carroccio sul quale si trova l’ambitissimo Palio.

ore 19.00 – Il Drappellone viene issato sul Palco dei Giudici mentre si effettua la sbandierata finale dei diciassette alfieri. Non appena tutti i cavalli sono allineati correttamente, il canape cade ed inizia il Palio! Questa operazione non ha limiti di tempo, non si può quindi prevedere il termine della corsa, la cui durata effettiva è di soli 2 minuti.

 

PROPOSTA

Suggeriamo una “full immersion Paliesca”:

 1 LUGLIO o 15 AGOSTO

Posti seduti in palco o terrazzo per assistere alla “Prova Generale”. Dopo potrete unirvi ai contradaioli alla “Cena della Prova Generale” allestita lungo la strada del rione stesso (servizio esclusivo).


2 LUGLIO o 16 AGOSTO

Accompagnati da una guida turistica abilitata, effettuerete un tour pomeridiano di Siena dalle ore 14.00, toccando i punti principali della manifestazione e raggiungendo Piazza del Campo per le ore 17.00, per ammirare la parata storica antecedente la corsa dal vostro posto prenotato.

Al termine della corsa è possibile prevedere una cena direttamente sull’anello di tufo presso uno dei ristoranti ubicati in Piazza del Campo.

 


BIGLIETTERIA (PALCO O TERRAZZO)

Il costo dei biglietti dipende dalla loro posizione e tipologia. Quelli alla “Mossa” ed “Il Casato” sono i migliori. I biglietti in terrazzo sono più confortevoli ed esclusivi rispetto ai palchi, in quanto hanno l’accesso privato alla toilette e buffet incluso.

 

Vi prego di contattarci specificando la tipologia di servizio richiesto. Vi invieremo entro 24h disponibilità e costo.

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Città (richiesto)

Hotel

Telefono (richiesto)

Messaggio